Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora: ”Sospesi adempimenti fiscali per tutte le realtà sportive fino al 30 maggio. Valutiamo divieto completo per le attività all’aperto”

L’intervento del Ministro dello Sport e delle Politiche giovanili Vincenzo Spadafora al TG1

Il Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora è intervenuto nel corso del TG1:

”Con l’entrata in vigore del nuovo decreto ‘Cura Italia’ abbiamo sospeso tutti gli adempimenti fiscali fino al 30 maggio 2020 per le Federazioni sportive e per tutte le altre realtà sportive.

Abbiamo anche sospeso gli affitti di tutte quelle strutture di proprietà dello Stato o anche dei comuni dove si svolgono attività sportive ma soprattutto abbiamo previsto indennità di 600€ una tantum per le decina di migliaia di collaboratori sportivi che sono in giro per l’Italia a lavorare soprattutto nelle piccole realtà italiane”.

Nuovi vincoli potrebbero essere inseriti anche per quanto concerne l’attività di jogging all’aperto – ”Nelle prossime ore – prosegue Spadafora – credo che bisognerà prendere in considerazione anche la possibilità di un divieto completo anche per le attività sportive all’aperto perchè quando abbiamo lasciato questa opportunità lo abbiamo fatto perchè anche la comunità medico-scientifica ci diceva di dare anche la possibilità a molte persone di poter correre anche per altre patologie sanitarie.

Tuttavia l’appello generare restava quello di rimanere a casa. Se questo appello continuerà a non essere ascoltato saremo costretti a porvi un divieto assoluto”.

Commenta per primo

Rispondi