Spadafora: ”Un miliardo di euro per lo Sport, il più grande investimento mai realizzato nel Paese”

L’intervento del Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Spadafora sulle misure economiche per il mondo dello Sport

”Un piano di rilancio con mezzo miliardo di euro che il Governo ha stanziato con i recenti decreti, ai quali si aggiungono le risorse ordinarie destinate prevalentemente al rilancio del mondo dello Sport dopo questa terribile crisi sanitaria – apre cosi il Ministro Spadafora in merito alle misure economiche per il rilancio del mondo dello Sport -.Mi sono confrontato con tutte le realtà del mondo sportivo: federazioni, discipline associate, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive dilettantistiche, associazioni benemerite.

E soprattutto ho letto e ascoltato i consigli, le esigenze e anche le critiche di chi questo mondo lo vive quotidianamente. Abbiamo lavorato senza sosta per dare risposta a tutti, predisponendo interventi concreti per sostenere i costi delle strutture e più tutele per i lavoratori.

Mai lo Stato italiano aveva investito una cifra così importante per il mondo dello sport, un settore che saprà dimostrare di essere un motore per la ripartenza sociale ed economica del Paese. Questo è quanto è riuscito a fare il Governo in poche settimane.

Ora il Decreto è in discussione alla Camera dove il nostro lavoro potrà essere migliorato: mi appello a tutte le forze politiche e in particolare ai parlamentari delle forze di maggioranza, ai colleghi che con tanta passione hanno svolto i loro interventi a sostegno del mondo dello Sport, anche durante la mia recente informativa.

A Patrizia Prestipino, Simone Valente Luciano Nobili Nicola Stumpo chiedo di fare il massimo affinché – oltre il mezzo miliardo di risorse aggiuntive già stanziate dal Governo – riescano in sede di conversione del DL Rilancio a trovare nuove e ulteriori risorse per il mondo dello Sport.

Io assicuro ancora una volta il massimo impegno del Governo al loro fianco e al fianco di tutte le forze politiche che vorranno sostenere, con emendamenti e fatti concreti, il mondo dello Sport”.

Commenta per primo

Rispondi