Playoffs. La Vanoli si impone anche in Gara-2, con Trieste finisce 89 – 91

La squadra di coach Sacchetti è ad una sola vittoria dal passaggio del turno playoff

Vince ancora la Vanoli Cremona che, al PalaRadi, fa sua anche Gara-2 di playoff contro l’Alma Trieste di coach Dalmasson.

Gli uomini di coach Meo Sacchetti si sono imposti al termine di una battaglia durata 40′ complice un avaro terzo periodo di Trieste in fase offensiva. Top scorer del match Andrew Crawford con 23 punti, 4 rimbalzi e 4 assist. Molto bene a rimbalzo anche il solito Mathiang con ben 14 rimbalzi catturati. Per Trieste ha guidato l’attacco Justin Knox con 21 punti e 5 rimbalzi in 17′.

La Vanoli Cremona parte con Diener affiancato da Saunders, Crawford, Aldridge e Mathiang, mentre Trieste risponde con la solita line-up, ossia Wright, Sanders, Dragic, Peric e Mosley. L’ MVP del campionato Crawford parte subito aggressivo, propiziando un iniziale 8 – 2. I biancorossi, però, hanno un Knox decisamente in giornata: il lungo americano firma 13 dei primi 17 punti segnati da Trieste, che tiene bene contro le iniziative di Mathiang e Diener e si porta avanti per la prima volta sul 15 – 17. La gara è a ritmi alti, ma quando Knox (9/12 da due, 1/1 da tre, 5 rimbalzi in 17 minuti) deve uscire per il secondo fallo a 2’38’’ dalla prima sirena, coach Dalmasson perde un terminale importante. Le sfuriate offensive di Cremona firmate dalla premiata ditta Crawford-Mathiang mettono in grande difficoltà Trieste, Da Ros dà un buon contributo in uscita dalla panchina, mentre Ruzzier e Cavaliero si scambiano canestri, prima della penetrazione di Saunders sulla sirena, che fissa il +1 Vanoli al 10’.

Il secondo quarto vive una prima metà piuttosto povera di canestri: Trieste passa avanti grazie a due bombe di fila di uno scatenato Cavaliero, che però commette il terzo fallo a 6’12’’ e deve uscire. Cremona riesce a trovare il pareggio grazie a Diener, poi si va avanti a forza di tiri liberi: Ruzzier mette quattro punti di fila, ma dall’altra parte è Sanders il protagonista, con un fallo subito da Ricci su un tentativo di tripla a due secondi. Tre su tre per Jamarr, che fissa il 42 – 43 del 20’.

La ripresa ricomincia con quattro punti di fila di Knox (44 – 47), ma la Vanoli risponde con un micidiale 10 – 0 coronato da una schiacciata di Mathiang: coach Dalmasson chiama time out dopo tre minuti e Knox riapre con un’affondata volante. Cremona è brava a sfruttare la sua fisicità vicino a canestro, con gli esterni ed i mismatch e rimane avanti sul 62 – 53, grazie a Stojanovic e Ricci. Strautins e Fernandez controbattono con due tiri dalla lunga distanza intervallati da una bomba di Ruzzier: si arriva così al 65 – 59, a fine terzo quarto.

Nell’ultimo periodo, è Da Ros a piazzare il semigancio del meno quattro: la Vanoli, però, è caldissima da tre punti ed infila una serie incredibile di bombe (Crawford, Ricci due volte e Aldridge), tanto da arrivare sul +9 (80 – 71). Trieste non molla di un centimetro e segna con Da Ros e Cavaliero, che piazza un libero dopo un tecnico fischiato alla panchina Vanoli: nel finale, ci prova alla grande Arturs Strautins (3/6 da due, 1/2 nelle bombe, 7/7 ai liberi, 7 rimbalzi, 6 falli subiti), che segna il canestro e fallo del meno quattro a 2’12’’ dalla fine, ma dall’altra parte risponde Crawford (5/9 da due, 3/9 da tre, 4/6 ai liberi, 6 falli subiti, 4 rimbalzi) con un gioco da tre punti e un Aldridge (1/1 da due, 4/11 nelle bombe, 5 rimbalzi, 2 stoppate) decisivo, con una bomba ed una stoppata successiva su Sanders. Finisce 89 – 81, Vanoli sul 2 – 0 con la serie che si sposta a Trieste, dove giovedì 23 (ore 20.30) si giocherà Gara-3.

Commenta per primo

Rispondi