Milano ospita il Saski Baskonia, Scola: ”Vitoria tappa fondamentale per la mia crescita come atleta ma soprattutto come uomo”

Sette anni a Vitoria per Scola con tre Final Four EuroLeague disputate ed una finale playoff persa nel 2001 contro la Virtus di Ettore Messina

L’Olimpia Milano riceve questa sera la visita del Kirolbet Vitoria (palla a due alle 20.45 al Mediolanum Forum), che ha grande esperienza in una competizione di cui fa parte fin dalla sua fondazione. Anzi, il Saski Baskonia partecipò all’unica finale al meglio delle cinque gare della storia: nel 2001 il club di Vitoria-Gasteiz perse 3-2 contro la Virtus Bologna. Ettore Messina era sulla panchina italiana, Luis Scola era il giovane emergente della squadra basca. Per Scola sarà una partita particolare contro la sua squadra europea di origine, quella che lasciò nel 2007 per andare nella NBA:

”Ho sempre avuto un rapporto speciale con Vitoria, sono stato lì tanti anni e senza dubbio sono stati anni fondamentali per la mia crescita come persona, anche come giocatore, ma soprattutto come persona. I miei figli più grandi sono nati lì quando vivevo a Vitoria. E quello è il posto che mi ha dato la possibilità di fare cose che nemmeno immaginavo di poter fare. Per questo Vitoria sarà sempre un posto speciale per me”.

Il bilancio tra i due club è di 8-8. In casa, l’Olimpia è 6-2 contro Vitoria con una striscia di sei vittorie consecutive, mentre in trasferta è 2-6. L’Olimpia ha vinto due volte a Vitoria, nella stagione 2013/14 nelle Top 16, 83-65 con 17 punti di Curtis Jerrells, e nel 2017/18, 83-82 con 16 punti a testa di Andrew Goudelock e Jordan Theodore. Quest’ultimo segnò il canestro della vittoria in penetrazione. Lo scorso anno l’Olimpia vinse 93-90 in casa con 22 punti di Vlado Micov, poi perse 80-75 nella gara di ritorno.

Coach Ettore Messina ha presentato cosi la sfida europea del Forum di Assago:

”Affrontiamo una squadra che è reduce da una vittoria importante contro il Bayern Monaco, una squadra fisica che ha un giocatore come Tornik’e Shengelia che è stato due volte MVP della settimana. Le qualità principali del Saski sono la difesa aggressiva e il ritmo, inoltre è una squadra temibile nel tiro da tre. Per noi si tratta di una partita complessa, anche perché affrontiamo un’avversaria diretta nell’ottica di inseguire un posto nei playoff”.

Commenta per primo

Rispondi