Con un solo punto conquistato nelle ultime sei gare, la Turris di mister Fabiano è attesa al bivio di Pagani

La Turris del presidente Colantonio è chiamata alla svolta nel match di domenica con la Paganese.

La squadra di mister Fabiano, reduce dalla sconfitta interna di mercoledi con il Palermo, ha racimolato un solo punto nelle ultime sei uscite con ben 14 goal incassati. Clamorosa, per certi versi, l’involuzione dei corallini in termini di risultati – se si considera il bel girone d’andata di Serie C girone C disputato – che, sebbene abbiano mantenuto un cospicuo margine di vantaggio sulla zona play-out, sono obbligati a fare bottino pieno nella trasferta di Pagani contro la Paganese anche per il morale.

”L’allenatore è sempre in discussione, sempre sul filo del rasoio. Io lo sono dal primo giorno che sono arrivato a Torre del Greco tre anni fa. Fa parte del gioco e del ruolo dell’allenatore” ha dichiarato Fabiano dopo la sconfitta con il Palermo, ben consapevole del fatto che la crisi della sua Turris dura oramai da troppo tempo e che, nel caso in cui dovesse prolungarsi, ciò obbligherà la società ad effettuare una serie di riflessioni, incluso il cambio della guida tecnica.

Sarà inevitabilmente la partita del dentro o fuori, dunque, quella con la Paganese per Franco Fabiano; il trainer natìvo di Torre del Greco dovrà cercare di dare la scossa necessaria ad un gruppo apparso in difficoltà non solo sotto l’aspetto dei risultati ma anche a livello psicologico. In caso di ennesimo passo falso, il destino di Franco Fabiano alla Turris appare segnato.

Rispondi