Juve Stabia, ma quanto sei bella: allo ‘Zaccheria’ di Foggia Dell’Agnello risponde a Berardocco

Comincia con un buon pari sul campo del Foggia il nuovo anno della Juve Stabia. Romero si divora il colpo del ko sul finale

Foggia, 11/01/2021  Una buona Juve Stabia trova il pari (1 – 1) sul campo di una delle squadre attualmente più in forma del campionato di Serie C girone C: il Foggia di Marco Marchionni.

La truppa di Pasquale Padalino è pericolosa fin dalle prime battute; ben messe in campo, le vespe mostrano una buona tenuta atletica mista ad una disciplina tattica rodata: la mediana composta da Vallocchia-Mastalli-Berardocco regge bene il confronto con gli avversari mentre la difesa non corre mai particolari pericoli. Con Orlando prima, Romero poi, Fantacci e Mastalli la Juve Stabia sfiora in più occasioni la rete del vantaggio senza, tuttavia, riuscire a finalizzare. Il primo tempo è un monologo degli ospiti, con il Foggia contratto ed in balia delle sortite avversarie.

La ripresa comincia con il Foggia che torna in campo con un altro piglio; i satanelli giocano anche bene i primi 10′ della ripresa ma è la Juve Stabia a passare in vantaggio nel miglior momento dei padroni di casa: il cross di Berardocco per Romero non trova l’appuntamento con la punta stabiese, messa giù da Di Jenno. Dal dischetto Berardocco spiazza Fumagalli portando la Juve Stabia in vantaggio al minuto numero 17′ del secondo tempo. Il vantaggio maturato galvanizza le vespe che sfiorano anche il raddoppio con Romero, ma Fumagalli è super.
Girandola di cambi da ambo le parti a metà del secondo tempo e, proprio quando la gara sembrava incanalarsi sul binario favorevole agli ospiti, i padroni di casa trovano il pari con un fulmine del neo entrato Dell’Agnello che fissa il punteggio sull’1-1. Nel finale, comunque, le vespe hanno addirittura la palla del ko con Romero che però sciupa dinanzi a Fumagalli, ancora una volta efficace nel neutralizzarlo. Termina, dunque, 1-1 il posticipo dello Zaccheria di Foggia.

Commenta per primo

Rispondi