Nik Melli e coach Meo Sacchetti i simboli dell’impresa azzurra attesa da 17 anni

La Nazionale Senior Maschile strappa il pass per i Quarti di finale ai Giochi Olimpici di Tokyo battendo la Nigeria 80-71.

L’Italia del CT Meo Sacchetti cresce vertiginosamente nel corso dell’ultimo quarto, resiste alle spallate vigorose della Nigeria durante i due quarti centrali di gioco fino a tirare fuori, ancora una volta, il meglio di sé nel momento decisivo grazie agli affondi di Mannion, ai liberi di Pajola e ai rimbalzi catturati da un sontuoso capitan Nik Melli. Il merito della qualificazione ottenuta è totale e condiviso nel collettivo azzurro, con Nik Melli e coach Meo Sacchetti quali simboli dell’impresa azzurra raggiunta dopo 17 anni di assenza dai Giochi.

Sono cinque gli uomini in doppia cifra per l’Italia: Melli (15 punti, 5 rimbalzi, 1 assist), Mannion (14 punti, 4 rimbalzi, 1 assist), Polonara (13 punti, 5 rimbalzi, 2 assist), Fontecchio (12 punti, 2 rimbalzi, 4 assist) e Tonut (10 punti, 2 rimbalzi, 1 assist). Strepitoso Pajola in difesa. E’ stata una Nazionale Senior Maschile che ha saputo tirare fuori il meglio quando è stato necessario, frutto di una buona dose di consapevolezza maturata dai ragazzi di Meo Sacchetti nel corso del tempo che non accenna a smarrirsi quando le cose si fanno difficili sul parquet, anzi.

Gli azzurri, guidati da uno staff tecnico di prim’ordine – Lele Molin e Piero Bucchi su tutti -, hanno dimostrato in queste prime uscite nei Giochi di reggere molto bene la pressione, mantenendo una certa lucidità nei momenti duri senza eccedere o scaricare addosso ai giocatori ulteriore pressione. Il successo della Nazionale Senior Maschile è il successo di un intero Popolo che, per troppo tempo, ha dovuto attendere l’arrivo di un gruppo di ragazzi che riportasse lustro all’Italia in campo mondiale.

Alle 10:20, ora italiana, l’ultimo match del girone tra Germania e Australia per sancire la graduatoria finale del girone B.

Tabellino

Italia-Nigeria 80-71 | (29-17; 11-22; 16-24; 24-8)

Italia: Spissu ne, Mannion 14 (3/7, 1/5), Tonut* 10 (4/6, 0/2), Gallinari 3 (1/3, 0/1), Melli* 15 (5/8, 1/4), Fontecchio* 12 (3/4, 2/7), Tessitori 3 (1/3), Ricci 6 (2/3 da tre), Moraschini (0/1), Vitali M. (0/2, 0/3), Polonara* 13 (3/4, 2/4), Pajola* 4 (0/2, 0/1). CT: Sacchetti

Nigeria
: Okpala* 2, Agada (0/1 da tre), Udoh ne, Metu 22 (1/4, 6/7), Emegano (0/3), Oni* 3 (0/2, 1/6), Okafor 14 (7/8), Okogie 2, Vincent* 3 (0/2, 1/3), Nwora* 20 (4/10, 3/7), Nwamu (0/1, 0/4), Achiuwa* 5 (2/4). CT: Brown

Tiri da due Ita 20/39, Nig 14/34; Tiri da tre Ita 8/31, Nig 11/28; Tiri liberi Ita 16/19, Nig 10/15. Rimbalzi Ita 40 (6 Vitali M.), Nig 39 (10 Metu). Assist Ita 16 (4 Fontecchio, Pajola), Nig 11 (3 Metu).
Usciti 5 falli: Emegano (Nig)
Arbitri: Antonio Conde (Spagna), Roberto Vazquez (Portorico), Takaki Kato (Giappone).

3 pensiero su “Fermi tutti, siamo ai Quarti di finale dei Giochi Olimpici”

Rispondi