Domani torna in campo l’Italia per sfidare l’Estonia alle ore 12:30

Sofferta, sudata, meritata.

La giovane Italia del CT Sacchetti batte la Macedonia del Nord 92-84 e conquista così la quarta vittoria in altrettante gare disputate nel corso delle qualificazioni a EuroBasket 2022. Il primo dei tre impegni nella “bolla” russa non è certo semplice e, per stessa ammissione del coach, non è stata la migliore prestazione fin qui offerta, ma gli azzurri sono ancora imbattuti e guidano il gruppo B.

I macedoni, con l’acqua alla gola, giocano una partita ruvida e non lasciano nulla all’Italia, che risolve la pratica solo nel finale. Si torna in campo domani contro l’Estonia (ore 12.30 italiane). Fuori per rotazione Giordano Bortolani e Filippo Baldi Rossi. Nel roster Michele Vitali e Simone Zanotti. Gli Azzurri chiuderanno poi domenica 21 febbraio di nuovo contro la Macedonia del Nord (ore 13.00 italiane).

Così il CT Sacchetti: “Non abbiamo giocato di sicuro il nostro basket migliore. Non ho visto una buona difesa soprattutto nei pick&roll e questo ha fatto si che lasciassimo canestri facili agli avversari. Comunque una vittoria è una vittoria e serve per creare lo spirito giusto in una squadra molto giovane.

Mi è piaciuta la reazione nel finale, quando contava davvero. In quel frangente abbiamo giocato bene sia in difesa che in attacco. Ora dobbiamo recuperare e farci trovare pronti per domani”.

Con 13 punti (nuovo career high) e 9 assist, Marco Spissu è stato uno tra i migliori in campo: “Partita molto dura. I macedoni hanno giocato un match fisico. Siamo contenti per la vittoria perché ogni volta che scendiamo in campo cerchiamo di fare il massimo e stavolta, anche se a fatica, l’abbiamo ottenuto. Accusiamo ancora un po’ di jet lag ma speriamo di poter riposare stanotte per essere di nuovo pronti domani contro l’Estonia”.

La posta in palio per i nostri avversari è molto alta. Con due sconfitte in altrettante partite e addirittura quattro match da disputare in questa finestra, la Macedonia del Nord non può permettersi di sbagliare nulla. L’approccio della squadra di Todorov, sin da subito molto fisico, non sorprende più di tanto gli azzurri, che tuttavia dopo diversi minuti cominciano a subire le iniziative di Wiley e soprattutto Dimitrijevic (19 punti a fine primo tempo), un rompicapo complicato da risolvere. Su questa coppia i macedoni provano a costruire tutta la gara e il piano sembra pagare anche se l’Italia riesce sempre a rimanere unita.

Nel momento di maggiore difficoltà, sul finale di seconda frazione, le triple in sequenza di Baldas-so e Candi rimettono gli Azzurri in carreggiata dopo il -8 (35-43). Marco Spissu, come sempre, guida la squadra e chiude i primi 20 minuti con 7 punti e 5 assist. Meo trova punti da quasi tutti gli effettivi, ad esclusione di Spagnolo e Procida, che deve rimandare il suo debutto.

Sorpassi e controsorpassi caratterizzano anche la terza frazione, che si apre con una sfuriata dei ragazzi di Sacchetti, subito riassorbita da una Macedonia davvero mai doma. Stesso copione all’inizio degli ultimi dieci minuti, quando Spissu e Tessitori provano l’ennesimo strappo, anche stavolta ricucito.

Il cambio di passo a circa cinque minuti dalla fine, quando l’Italia produce il massimo sforzo in difesa e capitalizza in attacco grazie ai senatori Marco Spissu (sfiorata la doppia doppia), Amedeo Tessitori (top scorer Azzurro con 18 punti) e Giampaolo Ricci (11+7 rimbalzi). Ottime prestazioni di Davide Alviti (8) e Tommaso Baldasso (8) che mettono a segno i loro primi punti in Nazionale. Career high anche per Giordano Bortolani (7) e Leonardo Candi (9).

Tabellino

Italia-Macedonia del Nord 92-84 | (25-23, 16-20, 22-21, 29-20)

Italia: Della Valle 8 (3/5, 0/2), Spissu* 13 (1/6, 3/9), Candi* 9 (1/3, 2/2), Baldasso 8 (1/5, 2/5), Tes-sitori* 18 (7/9, 1/2), Ricci* 11 (1/3, 3/4), Spagnolo (0/1), Bortolani 7 (1/1, 1/2), Baldi Rossi 3 (1/4 da tre), Alviti* 8 (2/4, 1/4), Akele 7 (2/3, 0/1), Procida ne. Coach: Sacchetti.

Macedonia del Nord: Krstevski 5 (1/2, 1/2), Mitrevski ne, Nikolov, Dimitrijevic* 24 (8/14, 0/3), Stoja-novski V.* 15 (5/8, 1/2), Magdevski 4 (1/2, 0/1), Gjuroski 5 (0/1, 1/2), Trajkovski* 11 (0/1, 3/8), Si-mic ne, Stojanovski D.* 3 (0/1, 1/3), Robev, Wiley* 17 (7/10, 0/1). Coach: Todorov.

Tiri da due Ita 19/40, Mac 22/39; Tiri da tre Ita 14/35, Mac 7/22; Tiri liberi Ita 12/15, Mac 19/28. Rimbalzi Ita 43 (7 Ricci), Mac 35 (7 Trajkovski). Assist Ita 23 (9 Spissu), Mac 18 (12 Dimitrijevic).

Spettatori: 1.250

Arbitri: Tomas Jasevicius (Lituania), Yener Yilmaz (Turchia), Alexandre Deman (Francia).

Rispondi