Pino Sacripanti: ”In questo determinato momento della stagione è fondamentale lavorare in palestra, questa formula non permette di farlo”

La Generazione Vincente Napoli Basket di coach Pino Sacripanti prosegue la preparazione in vista dell’esordio di campionato al PalaBarbuto con l’Olimpia Milano di Ettore Messina.

Sebbene già estromessa dalla fase finale della Supercoppa, più volte ritenuta dallo stesso Sacripanti – a ragione – tappa poco gradita a questo punto della stagione in quanto non di aiuto nella fase di preparazione, costruzione e amalgama del nuovo gruppo che andrà ad affrontare la stagione sportiva di LBA oramai alle porte, Napoli batte Brescia a domicilio nella terza gara del girone C di Supercoppa al termine di un match vibrante che ha visto i campani risorgere dall’inferno del -21 all’intervallo lungo (52-31) e chiudendo addirittura a +10 su Brescia con il finale di 77-87.

In questa fase della stagione la Supercoppa ha poco senso.

I tifosi si fanno un’idea delle squadre sbagliata. Non siamo quelli che vanno sotto di venti, non siamo quelli che vincono la ripresa con oltre 30 punti di scarto. E’ fondamentale lavorare in palestra, questa formula non permette di farlo. Gli allenatori andrebbero considerati di più. Sono stato molto contento della reazione dei miei giocatori.

Quello della ripresa è l’unico modo in cui dobbiamo giocare. La differenza tra primo e secondo tempo è stata evidente in termini di spirito ed atteggiamento. Dobbiamo essere pronti sin dalla palla a due. Lunedi si giocherà ancora, vedremo in che condizioni saremo. Speriamo di avere sempre meno momenti negativi, cercando di governare meglio i 40 minuti.

Queste le dichiarazioni di coach Sacripanti dopo la vittoria in rimonta contro Germani Brescia.

Rispondi