Pajola e Teodosić tracciano la strada nel terzo periodo, il derby numero 109 di Basket City è della Virtus: 91 – 71

Dura poco meno di tre quarti il derby numero 109 di Basket City, non basta il coraggio della Effe

E’ della Segafredo Virtus Bologna il derby numero 109 di Basket City.

La squadra di coach Saša Đorđević, guidata da un grande Alessandro Pajola (14 punti ed una difesa solida su Banks nel primo tempo) e dal solito strepitoso Miloš Teodosić (7 punti e 14 assist subentrando dalla panchina), supera una coraggiosa Fortitudo piazzando il break decisivo nel terzo periodo che, di fatto, chiude la contesa.

Dopo il +32 nell’unico derby giocato la scorsa stagione – a Natale – della Virtus, i bianconeri piazzano un nuovo successo ai danni dei cugini della Effe mantenendo, cosi, aperta la striscia vincente nei derby di campionato. Non è bastata una prova di coraggio per oltre due quarti e mezzo da parte degli uomini di coach Meo Sacchetti, per l’occasione privi di Fantinelli e Aradori, ad evitare la quinta sconfitta di fila che relega l’Aquila (1/7) all’ultimo posto in fondo alla classifica.

In una Unipol Arena silente a causa delle porte chiuse, la Virtus ha saputo mostrare gran parte delle qualità messe sul parquet nella passata stagione. Super prova di Alessandro Pajola – MVP del match – e capace di oscurare il terminale offensivo più pericoloso della Fortitudo (Banks ndr) per oltre metà gara. Gran prova invece, sponda Fortitudo, per Ethan Happ nonostante una condizione fisica tutt’altro che perfetta. Solita e strepitosa, infine, la prova di un geniale Miloš Teodosić, autore di 14 assist in 28 minuti – alcuni semplicemente illuminanti – partendo dalla panchina.

Commenta per primo

Rispondi