La Virtus Roma si affida alle proprie certezze, ottavo ko per Pesaro: 92 – 83. Bucchi: ”Con Pesaro la vittoria più difficile”

Seconda vittoria consecutiva per la Virtus Roma di Piero Bucchi, per Pesaro ottava sconfitta su otto gare di campionato

Arriva la seconda vittoria consecutiva per la Pallacanestro Virtus Roma che, al Palazzo dello Sport dell’Eur, ha la meglio sulla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro per 92-83 al termine di una gara sofferta e in equilibrio fino alla fine.

Virtus Roma con Rullo out, con Jefferson (influenza) e Dyson (fastidio muscolare) a mezzo servizio. Primo tempo all’insegna di punteggi alti ed equilibrio: Roma conduce sostanzialmente per tutti i 20’, nel primo quarto (24-20) grazie ai 7 punti a testa di Dyson e Buford, mentre nel secondo parziale è Alibegovic (8) a tenere avanti i padroni di casa contro una Pesaro che a metà primo quarto deve fare a meno di Chapman per una brutta storta alla caviglia ma che aggrappandosi a Barford (10) va al riposo sul -4, 44-40.

Roma riesce a mantenere il vantaggio anche nel terzo periodo nonostante il quarto fallo di Alibegovic prima e Pini poi, che costringono coach Bucchi a tenere Jefferson in campo più del previsto; 6 punti di Dyson però consentono alla Virtus di entrare negli ultimi 10’sul 67-62. Nell’ultimo quarto è Jaylen Barford a fare la differenza con 10 punti, ricuce il 79-72 di metà periodo e trascina Pesaro fino all’arrivo in volata dove la Virtus è brava a rimanere con i nervi saldi e grazie alla tripla di Kyzlink e alla tenuta difensiva porta a casa i due punti. Finisce 92-83.

Cosi coach Piero Bucchi:

”Avevo detto nei giorni scorsi che questa era la partita più difficile fino ad ora e si è confermata tale, anche perché abbiamo avuto una settimana difficilissima: Dyson si è allenato pochissimo, Jefferson ha saltato gli ultimi giorni di allenamento per febbre e Rullo è ancora fuori. Tante componenti che ci hanno costretto a una settimana difficile, non ultima anche la legge dei grandi numeri che vedeva Pesaro ancora a zero vittorie. Ritengo che Pesaro abbia qualità nei giocatori, sono in crisi di risultati ma non di gioco. Le partite non sono mai facili, abbiamo sofferto in alcune situazioni però alla fine volevamo vincerla e l’abbiamo vinta, che era la cosa più importante: due punti fondamentali, importantissimi. Devo dire ai ragazzi che sono stati bravi perché dopo una settimana così difficile sono riusciti a portare a casa la partita”.

Tabellino

Virtus Roma – Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 92 – 83 | (24-20; 44-40; 67-62)

Virtus Roma: Cusenza ne, Moore, Alibegovic 12,Dyson 20, Baldasso 2, Telesca ne, Pini 10, Farley ne, Spinosane, Jefferson 13, Buford 15, Kyzlink 20. Coach: Bucchi.

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: Barford 23, Drell 4, Mussini 4, Pusica 11, Miaschi, Eboua 15, Chapman 3, Bassone, Thomas 15, Zanotti 8. Coach: Perego.

Commenta per primo

Rispondi