El Alma leggendaria, questa Argentina non conosce limiti: Francia surclassata in semifinale

Domenica 15 Scola e compagni sfideranno la Spagna di Marc Gasol in finale mondiale

Beijing, 13/09/2019 – Beijing Wukesong Sport Center.  L’Argentina torna in finale mondiale dopo 17 anni dopo che, nel 2002, gli argentini dovettero arrendersi allo strapotere della ex Jugoslavia di Bodiroga, Rakočević, Stojaković e Divac ad Indianapolis, Stati Uniti.

I vincitori dell’edizione inaugurale della Coppa del Mondo nel 1950 avranno, cosi, la possibilità di sollevare il trofeo per la seconda volta nella storia della loro nazione. Un successo quello sulla Francia, frutto del lavoro di persone come coach Sergio Hernandez che ha letteralmente dominato il duello a distanza con il collega Vincent Collet, ottenendo la partita perfetta dai suoi uomini guidati dal solito, strepitoso Luis Scola: 28 punti, 13 rimbalzi ed una presenza fisica e mentale da far invidia all’età di 39 anni. Gabriel Deck ha realizzato 13 punti ed una nuova prestazione ricca di sostanza uscendo dalla panchina, Facundo Campazzo 12 con 7 rimbalzi e 6 assist, mentre per la Francia, mai realmente in partita e capace di impensierire questa Argentina, Frank Ntilikina ed Evan Fournier hanno guidato i transalpini con 16 punti ciascuno. Non la miglior partita per Nando De Colo nonostante 11 punti, 3 rimbalzi e 4 assist.

Domenica l’Argentina sfiderà la Spagna in una finale ricca di fascino che sancirà la nazionale campione del mondo di basket 2019.

Commenta per primo

Rispondi